CICLOTURISMO

I percorsi cicloturistici che si snodano nei comuni del basso pinerolese arrivando fino a Virle Piemonte, ad Airasca e a Scalenghe, offrono la possibilità di conoscere questo territorio ricco di storia, di peculiarità tipiche, di natura e di paesaggi unici nel loro genere. Un modo insolito per coniugare sport, cultura, gastronomia e ambiente.
Gli itinerari sono percorsi che seguono spesso strade minori, lontane dal grande traffico e che permettono, con il supporto di opportuna segnaletica realizzata dalla Provincia di Torino, di giungere in zone di grande suggestione paesaggistica e ambientale.
Antichi borghi, bei castelli, chiese antichissime, abbazie dalle origini che si perdono nel tempo, sono il filo conduttore lungo il quale si snodano le ciclostrade e che permettono di visitare i tredici paesi di questo territorio che invitano a riscoprire le radici popolari della cultura, i modi di seguire le stagioni della terra, dove esiste un vero equilibrio tra turismo, economia e tutela dell'ambiente.
Le varie tappe saranno un'occasione per apprezzare la buona cucina locale, i sapori di una lunga tradizione di prodotti, dono di una terra generosa. Sarà un piacere cogliere i gusti dei  piatti della cultura enogastronomica piemontese, schietta e genuina, gustosa e legata all'originalità di un tempo, ma proposta in modo curato e raffinato.
Queste salutari passeggiate in bicicletta sono adatte a tutti, giovani e meno giovani, perché si percorrono strade in gran parte pianeggianti, asfaltate e lontane dal traffico caotico e pericoloso. Questi percorsi sono ideali per gite giornaliere o per vacanze di qualche giorno.
Tantissime sono le strade di questo territorio che si prestano come perfette piste ciclopedonabili, non c'è che l'imbarazzo della scelta, ogni località ha il suo percorso locale che permette di visitare i luoghi di maggior interesse. In un contesto più ampio, vengono evidenziati quei percorsi che collegano più comuni e offrono quindi una varietà di attrattive in grado di soddisfare anche i visitatori più esigenti.

Ciclostrade Pianura Pinerolese
Descrizione: Il sistema degli itinerari cicloturistici del Pinerolese copre la pianura compresa fra le montagne e il corso del Po e unisce, con una fitta rete di percorsi, i 13 comuni di Airasca, Buriasco, Campiglione Fenile, Cavour, Cercenasco, Garzigliana, Macello, None, Osasco, Piscina, Scalenghe, Vigone e Villafranca Piemonte.

Tranquille strade di campagna attraversano un ambiente naturale particolarmente adatto al cicloturismo, tra castelli, cappelle votive campestri,

orti, frutteti, aziende agricole, corsi d'acqua, risorgive. Un paesaggio di pianura incorniciato dalla catena alpina e intervallato da peculiarità naturali come il gigantesco masso erratico della Rocca di Cavour.

Partenza-Arrivo: percorsi ad anello lungo la Pianura Pinerolese
Lunghezza: da 8 a 30 Km. Tot. 190 Km circa
Dislivello:122 m (Itinerario della Rocca di Cavour)
Bicicletta: ROAD
Percorso: Asfalto
Ciclabilità: 100% pianeggiante
Difficoltà: F Tempo di percorrenza: /

cartina marca pinerolese
Ingrandisci la cartina (600 kb)